Serie A, Inter Juve 2-3. Spalletti sfiora impresa, decide Higuain all'89', lacrime Icardi . Nerazzurri in 10 dal 18'

29 aprile 2018     13:20

Posted by Domenico Salvatore-

Juventus batte Inter 3-2 nel secondo anticipo della 35ma giornata di serie A. CRONACA DELLA PARTITA 

Quella di S.Siro è stata una partita 'pazza': bianconeri avanti, poi sorpasso e nerazzurri avanti fino a 3' dalla fine, prima del ribaltamento del risultato nel finale. Questa la successione delle reti: nel pt 13' Douglas Costa; nel st 7' Icardi, 20' Barzagli (autorete), 42' Skriniar (a), 44' Higuain. Ora la Juve è a +4 sul Napoli, che domani (domenica 29 aprile) gioca al Franchi contro la Fiorentina.

Incredibile serata per Mauro Icardi, segna ma non basta: Luciano Spalletti lo sostituisce con Santon e la Juventus rimonta e vince nel giro di due minuti con Cuadrado e Higuain, il quale poi festeggia sul campo dopo il fischio finale. Lacrime, invece, per il capitano interista al quale arriva l'affetto di San Siro che lo applaude a lungo a gara finita. La Juventus ipoteca lo scudetto, mentre per l'Inter restano tre partite da vincere per la corsa Champions.

"Questo è il calcio. Nella partita precedente col Napoli abbiamo perso all'ultimo minuto, oggi l'abbiamo ribaltata. Questo è l'orgoglio, la fame e la sete di vittoria che appartengono a questa squadra: lotteremo fino alla morte per provar a vincere il settimo Scudetto". Così Gonzalo Higuain, match-winner a San Siro all'89'. "L'Inter ha fatto una grandissima partita ma questa era la partita chiave per il campionato ed era fondamentale vincere - le parole dell'argentino a Premium - Ne mancano tre più la Coppa Italia e dobbiamo continuare così. A San Siro avevo già segnato al Milan, è la prima volta che segno qui all'Inter ed è bellissimo. Sfida nella sfida con Icardi in ottica mondiali? Non ho niente da dire, è un grande attaccante, ha fatto un grandissimo gol e ha lottato molto".
 
"Bisogna fare i complimenti ai ragazzi. E' stato un passo importante verso lo scudetto". Così il tecnico della Juve, Allegri dopo il 3-2 di S.Siro. "Non era semplice, quando ti giochi un campionato c'è sempre più pressione rispetto a settembre ed è normale che in alcuni momenti puoi perdere alcune certezze. Fortunatamente i ragazzi le hanno ritrovate.
Vincere a S.Siro è molto complicato. Orsato ha arbitrato molto bene. In Italia il metro di giudizio è quello di far giocare.
Orsato è uno dei migliori ed è stato all'altezza".

"Bisognerà smaltire quest'amarezza che sarà la cosa più difficile. I ragazzi non meritavano questa sconfitta, questa è una partita che vale moltissimo per tutto l'ambiente e ci vorranno alcuni giorni per smaltirla": E' amaro il commento del tecnico dell'Inter dopo il ko casalingo contro la Juve. "Abbiamo perso soprattutto perché in 10 contro 11 abbiamo speso molto e poi ci è girata male sul secondo gol della Juve", ricostruisce a Premium, prima di criticare la conduzione di gara di Orsato: "Rivedendo bene le situazioni non mi sembra ci sia stato molto equilibrio tra i fatti ma poi dipende da quello che ha visto l'arbitro".

LE AZIONI PIU' IMPORTANTI E I GOL


90' + 5 E' FINITA! La Juventus vince 3-2 contro l'Inter una gara ricca di emozioni e conquista 3 punti d'oro per la corsa allo scudetto
90' + 5 PERISIC! Lancio lungo di Cancelo per il colpo di testa del croato sul secondo palo, palla fuori
90' + 3 Ultimo cambio nell'Inter! Fuori D'Ambrosio e dentro Karamoh
90' + 2 Higuain lanciato in porta, intervento duro da dietro di Skriniar, ma Orsato lascia correre
90' Ci saranno 5 minuti di recupero!
90' Allegri espulso dopo la rete di Higuain!
89' Punizione pennellata di Dybala per la testa di Higuain che insacca e riporta in vantaggio la Juventus!
89' JUVENTUS IN VANTAGGIO! HIGUAIN!
88' Giallo per Brozovic per aver allontanato il pallone!
87' PAREGGIO DELLA JUVENTUS! AUTORETE DI SKRINIAR CHE DEVIA IN RETE IL TIRO-CROSS DI CUADRADO
83' Cambio nell'Inter! Fuori Icardi ed entra Santon
82' DYBALA! Cross respinto da Skriniar, il numero 10 bianconero, sbaglia lo stop e il suo tiro viene murato
79' Cambio nell'Inter! Fuori Rafinha e dentro Borja Valero
79' Ultimo cambio nella Juventus! Fuori Pjanic e dentro Bentancur
77' Giallo per Alex Sandro!
76' CONTROPIEDE DELL'INTER! Candreva cerca Icardi, che non ci arriva per un soffio
75' DOUGLAS COSTA! Tiro da fuori, deviato da Skriniar, palla che va alta sopra la traversa
74' DYBALA! Tiro sul palo del portiere, ottima risposta di Handanovic
73' Fallo su Cuadrado e calcio di punizione interessante per la Juventus
70' DOUGLAS COSTA! Tiro da posizione defilata, Handanovic in angolo
69' Juve che prova a portarsi in avanti, ma la difesa dell'Inter fa buona guardia
66' Cambio nella Juventus! Fuori Mandzukic e dentro Bernardeschi
65' INTER IN VANTAGGIO! BARZAGLI DEVIA NELLA PROPRIA PORTA SU CROSS BASSO DI PERISIC
62' HIGUAIN! Alex Sandro serve il Pipita sul filo del fuorigioco, l'argentino prova a superare Handanovic e calcia, palla che termina sul fondo
52' PAREGGIO DELL'INTER! ICARDI!
45' Gol annullato a Matuidi per posizione di fuorigioco grazie al VAR, in un primo momento il guardalinee aveva convalidato la rete del francese
45' Ci prova Brozovic, palla che viene deviata dalla barriera
45' Ci saranno 6 minuti di recupero! Icardi è ancora a terra
44' Giallo per Barzagli per un fallo in scivolata su Icardi!
42' Pjanic serve Douglas Costa, cross per Matuidi, ma il suo colpo di testa finisce alto sopra la traversa
41' Cross di Alex Sandro per Matuidi, anticipo di Miranda che devia in corner
38' Miranda ferma Higuain con un buon contrasto al lmite dell'area di rigore nerazzurra
35' Gioco interrotto per soccorrere Candreva, rimasto a terra dopo uno scontro fortuito con un avversario
32' Mandzukic sembra non aver ancora riassorbito la botta presa nel contrasto con Vecino, che ha portato all'espulsione del nerazzurro
29' CANDREVA! Conclusione improvvisa da fuori, grande intervento di Buffon che la toglie da sotto la traversa
27' San Siro prova a scuotere i nerazzurri
25' Discesa di Perisic, che si accentra e conclude, tiro sbilenco, nessun problema per Buffon
23' DOUGLAS COSTA! Sinistro a giro, palla alta sopra la traversa
18' VAR assoluto protagonista nel giro di due minuti, con l'assegnazione del vantaggio della Juventus e l'espulsione per Vecino per un intervento con il piede a martello
18' ESPULSO VECINO! INTER IN 10 UOMINI!
14' JUVENTUS IN VANTAGGIO! DOUGLAS COSTA!
12' MATUIDI! Cross sul secondo palo di Cuadrado per Mandzukic che schiaccia di testa sui piedi del francese, Skriniar salva sulla linea
1' PARTITI! Palla all'Inter
0' Cornice di pubblico delle grandi occasioni. Stabilito il record di incassi nella storia della serie A, poco sopra i 5 milioni di euro
0' Allegri rivoluziona la difesa rispetto alla sconfitta contro il Napoli: Cuadrado a destra, coppia centrale Rugani e Barzagli e a sinistra Alex Sandro. Panchina per Dybala
0' Candreva ritrova la titolarità sulla fascia destra. Stessa cosa anche per Vecino che sostituisce l'infortunato Gagliardini

Formazioni
INTER

Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D'Ambrosio; Vecino, Brozovic; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi.
JUVE
Buffon; Cuadrado, Barzagli, Rugani, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic.

Il derby d'Italia, Inter-Juventus, non e' una partita come le altre: lo dimostrano i numeri e anche la quantita' di vip e rappresentanti delle istituzioni che saranno presenti in tribuna questa sera al Meazza. Lo stadio e' sold out con relativo record d' incasso: 78.328 spettatori e 5.297.508 milioni di euro. Ci saranno il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il segretario generale del Coni Carlo Mornati, il direttore delle competizioni Uefa Giorgio Marchetti. Presenti anche Luigi Di Biagio, Lele Oriali, Massimo Oddo, Marco Melandri, Gabriele Detti. Folta la rappresentanza del mondo dello spettacolo. Tra gli altri, Manuel Agnelli, Al Bano, Nina Zilli e Amadeus.

Abbraccio fra Zhang Jr e Agnelli  - Il big match fra Inter e Juventus è stato preceduto da un saluto caloroso fra i vertici delle due società. Circa mezz'ora prima del calcio d'inizio, Steven Zhang, consigliere nerazzurro e figlio del patron del club, accompagnato dall'ad Alessandro Antonello, è sceso in campo dirigendosi davanti alla panchina della Juventus per salutare il presidente Andrea Agnelli, che assisteva al riscaldamento della sua squadra: i due si sono abbracciati e, dopo una stretta di mano amichevole, Agnelli ha detto al dirigente cinese dell'Inter che poi si sarebbero sentiti al telefono. Prima dell'inizio del riscaldamento, Agnelli si è intrattenuto sul prato di San Siro per qualche minuto con Giorgio Chiellini, il difensore che non potrà aiutare la Juventus in campo per via di un infortunio, ma andrà comunque in panchina per stare vicino ai compagni in questa partita cruciale per le ambizioni scudetto dei campioni d'Italia. Fonte Ansa