Roma Campidoglio - Daily News

19.09.2017   21:57 - 

Elio Cotronei release - 

Mercoledì 20 settembre ore 12.30

Sala della Piccola Protomoteca – Campidoglio

 

La Sindaca di Roma Virginia Raggi e l'assessore alla Riorganizzazione delle Partecipate Massimo Colomban presentano il Piano di riordino e razionalizzazione delle società partecipate di Roma Capitale

 

AGENDA ASSESSORI MERCOLEDÌ 20 SETTEMBRE

 

Ore 9.30  Il Vicesindaco con delega alla Crescita Culturale Luca Bergamo interviene al convegno “ArcheoGRAB – Paesaggi dell’archeologia lungo il tracciato ciclabile a Est di Roma” (Sala Carlo Scarpa – Maxxi, via Guido Reni 4a)


 


 

Ore 9.30 – L’assessora alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari interviene alla conferenza "Sharing Mobility Management" (Sala Conferenze ISPRA, via Vitaliano Brancati 48) 

 

 

Ore 10.00 - L'assessore alla Città in Movimento Linda Meleo, interviene all'International Cycling Conference 2017 (Baroque Palace - Mannheim, Germania)

 

 

Ore 10.30 - L'assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Daniele Frongia partecipa a WecomSport 1° Festival della Comunicazione Sportiva su "Sport Event Management: impatto dei grandi eventi sportivi sulla città di Roma" (Centro Congressi Sapienza, via Salaria 113

 

 

Zanzara tigre, Diaco (M5S): "Emesse ordinanze e intraprese misure a tutela della salute pubblica".

 

"Nel corso della seduta odierna della Commissione Ambiente abbiamo esaminato la situazione relativa alla diffusione della zanzara tigre nel territorio cittadino.
Premesso che l’Amministrazione capitolina è sempre stata solerte nell’adottare le misure di sorveglianza e di prevenzione del caso, nell'ultimo anno sono stati intrapresi ulteriori e sempre più incisivi provvedimenti. In tal senso, nonostante il ritardo con cui ci è stata segnalata la presenza del virus, Roma Capitale ha subito allertato Ama per gli interventi resisi necessari e, aspetto più importante, sono state disposte con apposita ordinanza misure importanti a salvaguardia sempre maggiore della salute pubblica.
Tale atto, che fa leva sulla prevenzione quale mezzo attraverso il quale ottenere risultati più evidenti, si pone innanzitutto a tutela delle persone con problemi respiratori e dalla elevata sensibilità ai prodotti chimici, indicando in maniera circostanziata i prodotti da utilizzare, più efficaci ma di gran lunga meno tossici. Al contempo è stata emessa un'apposita ordinanza al fine di ottenere l’accesso anche nelle aree private per predisporre gli interventi del caso.
Grazia all’utilizzo di prodotti innovativi a bassa tossicità, i casi di Chikungunya rilevati a Roma sono stati solo 7, a fronte dei 54 del Comune di Anzio che ha proceduto con metodologie di disinfestazione più classiche.
Sempre a maggio, a tutela della salute pubblica, abbiamo previsto di effettuare ulteriori interventi nei siti più sensibili, come i cimiteri. 
Tutte le attività svolte da privati, inoltre, sono soggette a controllo da parte dell'Amministrazione. La campagna di intervento in tutto il territorio cittadino terminerà a novembre di quest'anno".

 

Lo dichiara, in una nota stampa, il presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale Daniele Diaco.

 

 

-- 

 

Ore 11.30 - L’assessore all’Urbanistica Luca Montuori interviene al convegno “ArcheoGRAB – Paesaggi dell’Archeologia lungo il tracciato ciclabile a Est di Roma” (Sala Carlo Scarpa – Maxxi, via Guido Reni 4a)

 

 

Ore 16.30 – L’assessora alla Sostenibilità Ambientale Pinuccia Montanari interviene all'assemblea pubblica sul TMB Salario (Largo Labia).

 

 

 Piazza Vittorio, insieme ai cittadini per la riqualificazione

Montanari: “Quello della partecipazione è un modello vincente di bene comune”

 

Roma, 19 settembre 2017 - “Abbiamo approvato in Giunta una Memoria sul piano partecipato di gestione di Piazza Vittorio, per ribadire la bontà del progetto e la disponibilità di questa Amministrazione a portare avanti questo percorso di riqualificazione dell’area, che vede il coinvolgimento dei cittadini, sia nella fase progettuale che in quella gestionale e di manutenzione dell’area”. Così in una nota Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.

 

Piazza Vittorio si è conquistata il titolo di “Luogo del cuore” nel 2012, nel censimento che promuove il Fondo Ambiente Italiano (FAI) per tutelare quei luoghi che i cittadini vorrebbero lasciare in eredità per le generazioni future. Con la realizzazione del Piano, che il FAI ha deciso di sostenere con un contributo economico, l’obiettivo è di trasformare il giardino in un luogo di aggregazione per l’intero quartiere Esquilino, migliorandone la vivibilità e garantendo un rinnovato valore botanico e paesaggistico, attività sociali e culturali, pulizia, qualità ambientale e sicurezza. Un piano importante che si integra con il progetto di riqualificazione dei giardini già programmato da Roma Capitale.

 

La fase operativa di realizzazione coinvolge diversi soggetti: i tecnici di Roma Capitale, in particolare dell’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale, il SIMU -  Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana, in stretta collaborazione con l’Assessore alla Crescita Culturale Luca Bergamo, il Comitato Piazza Vittorio Partecipata e Cittadinanza attiva Lazio.

 

Siamo orgogliosi di prenderci cura della città aprendoci ai cittadini che scelgono di mettere a disposizione le loro conoscenze, esprimendo idee e proposte. Le scelte calate dall’alto non ci sono mai piaciute, mentre crediamo fortemente nello scambio, nella collaborazione e nella condivisione concreta, non solo mediante tavoli o gruppi di lavoro. Il Bene Comune passa anche da qui”, conclude l’Assessora.

 

Personale: Campidoglio, entro l’anno assunti 583 nuovi dipendenti

Presto in Giunta il nuovo piano assunzionale. Nel 2018 saranno assorbiti tutti i vincitori del cosiddetto “concorsone”. Entro il 2017 anche 100 giardinieri

 

Roma, 19 settembre 2017 – Entro la fine del 2017 verranno assunti 583 nuovi dipendenti di Roma Capitale. È quanto prevede il nuovo Piano assunzionale 2017-2019 che la Giunta capitolina si appresta a varare. Prima della fine dell’anno saliranno quindi a 2.424 i lavoratori assunti a partire da giugno 2016, ovvero dall’insediamento dell’Amministrazione Raggi: 638 insegnanti, 574 educatori, 1.212 tra amministrativi e tecnici.


 

“In un momento di crisi e scarsità delle risorse disponibili, l’operazione che stiamo portando avanti non ha eguali in Italia. Negli anni vi è stata una mancata pianificazione delle politiche del personale che ha provocato una grave carenza di organico. Noi abbiamo cambiato registro e, con le prossime assunzioni, assicuriamo l’inserimento di nuove professionalità e il necessario turnover. Da una parte rispettiamo il principio giuridico per il quale vanno assunti tutti i vincitori di concorso, che attendono da troppi anni. Dall'altro, seguendo il criterio del buon andamento dell’amministrazione, reperiamo le professionalità necessarie per garantire i servizi alla città: l’assunzione di 100 lavoratori da destinare all'ufficio giardini, praticamente azzerato dalle precedenti amministrazioni, va proprio in questa direzione”, dichiara la sindaca di Roma Capitale, Virginia Raggi.


 

Nell’arco dei prossimi mesi, dunque, sarà completato il piano assunzionale previsto per il solo 2017, che prevede l’ingresso in Campidoglio dei seguenti profili professionali selezionati mediante il cosiddetto “concorsone” del 2010: 100 funzionari amministrativi; 86 istruttori dei servizi culturali, turistici e sportivi; 76 architetti; 72 istruttori amministrativi; 15 bibliotecari; 14 esperti di servizi informatici e telematici; 12 funzionari dei processi comunicativi e informativi; 10 dietisti; 5 avvocati e 2 funzionari per l’orientamento al lavoro. A questi si aggiungono 30 dipendenti assunti con procedure di mobilità (assistenti sociali e geometri), 60 tra le categorie protette (ex L. 68/99), 100 operatori dei servizi ambientali dai centri per l’impiego.

Entro il 2018 è previsto l’esaurimento delle assunzioni dei vincitori del cosiddetto “concorsone”: fra questi anche 300 istruttori della polizia locale, ai quali se ne aggiungeranno altri 314 nel 2019 scelti fra gli idonei in graduatoria.


 

“Tali assunzioni sono state possibili grazie ai risparmi effettuati dall’attuale Amministrazione capitolina, derivanti dal taglio dei dirigenti esterni e dei comandi da altre amministrazioni. Siamo impegnati a individuare nuove risorse per implementare questo piano assunzionale e colmare le conclamate carenze d'organico Ci auguriamo che anche il Governo prenda atto della mancanza di fondi a cui Roma Capitale e gli altri enti locali hanno dovuto far fronte negli ultimi anni, e preveda gli investimenti necessari a favorire la possibilità di attingere alle graduatorie degli idonei del personale tecnico amministrativo e, in materia di sicurezza, favorire un massiccio turnover nei ranghi della polizia locale”, spiega il delegato al Personale e alle relazioni sindacali di Roma Capitale, Antonio De Santis.

 

 

Torna a Roma “Scacchi in Città”, il quarto appuntamento a Villa Lais domenica 24 settembre

 

Riparte, dopo la pausa estiva, la manifestazione ‘Scacchi in città’, che ha registrato un notevole successo e l’apprezzamento da parte della cittadinanza nei primi tre appuntamenti, che si sono svolti a Piazza del Campidoglio a fine maggio, a Villa Torlonia a fine giugno e al Pincio a fine luglio.

La quarta tappa si terrà nella splendida cornice di  Villa Lais domenica 24 settembre, dalle 10 alle 13.  L’evento, aperto a tutti e gratuito, è organizzato dalla Federazione Scacchistica Italiana in collaborazione con l’Assessorato allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Capitale al fine di promuovere questa disciplina dall’alto valore sociale, educativo ed inclusivo.

Anche in questo quarto appuntamento con gli scacchi sono previste  una zona di gioco libero per appassionati di ogni livello  con l’assistenza di  istruttori federali e due postazioni ove gli appassionati potranno sfidare il Maestro FIDE  Folco Ferretti e l’ex campione italiano, il Grande Maestro Lexy Ortega, che si esibiranno  in “simultanea”, giocando quindi contro più avversari contemporaneamente.

 

Ho iniziato a giocare a scacchi sin da bambino prendendo parte anche ad eventi agonistici. Gli scacchi insegnano a concentrarsi ed hanno una profonda valenza sociale e culturale:  è per questo motivo che l’amministrazione capitolina si è impegnata a promuovere questo sport ed ha intenzione di valorizzarlo soprattutto nelle scuole.” ha dichiarato l’assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi di Roma Daniele Frongia.


 

Gli aspetti valoriali legati alla pratica degli scacchi sono infatti inerenti al rispetto delle regole, dell’ambiente, dei compagni e degli avversari, nonché alla cultura del confronto finalizzato alla crescita del senso sociale e l’aspirazione al benessere psico-fisico, all’approccio scientifico e metodologico per la soluzione dei problemi attraverso l’uso sistematico delle tecniche logiche e matematiche.


 

In Italia il gioco degli scacchi è coordinato dalla  Federazione Scacchistica  Italiana, costituita nel 1920 ed eretta a Ente Morale nel 1930 e dal 1988  Disciplina Sportiva associata del CONI.


 

L’ultimo appuntamento per il 2017 con “Scacchi in città” sarà a Villa Carpegna il 15 ottobre.

 

Programma

 

10:00 Apertura della manifestazione


 

10:05 Accesso all’area di gioco libero, assistito da istruttori della Federazione Scacchistica Italiana fino al termine della manifestazione


 

10:15 Accesso all’area gioco rapido. Possibilità di sfidare in partite “lampo” i Maestri di scacchi


 

10:15 Registrazione partecipanti alla simultanea


 

10:30 Accesso all’area gioco in simultanea. Esibizione di gioco in simultanea (contro 15 avversari contemporaneamente) tenuta dal Maestro Fide Folco  Ferretti


 

10:45 Esibizione di gioco in simultanea (contro 15 avversari contemporaneamente) del Grande Maestro Lexy Ortega, campione italiano nel 2009


 

13:00 Conclusione della manifestazione

 

 

La partecipazione è gratuita

 

 

EX CUSTODI, CELLI-BAGLIO: PRESENTATA DELIBERA CONTRO SFRATTI E OCCUPAZIONI ABUSIVE ALLOGGI SERVIZIO


"Sul problema degli alloggi di servizio degli ex custodi in pensione, un tema molto sentito e ancora senza soluzione, abbiamo presentato in questi giorni una proposta di delibera. Vogliamo evitare che gli ex custodi perdano l'abitazione in cui vivono da sempre e allo stesso tempo tutelare un bene della collettività dal rischio di occupazioni illegali. Questo in sintesi il contenuto della nostra proposta di delibera, che vuole dare la possibilità ai portieri delle scuole comunali di poter utilizzare l’alloggio di servizio, una volta pensionati e se in possesso di alcuni requisiti oggettivi: non bisogna avere altri immobili di proprietà nel comune di residenza e il nucleo familiare deve avere un reddito tale da non consentire il reperimento di altro alloggio. In sostanza, i vecchi portieri delle scuole, servizio ormai in esaurimento, se non possiedono un’abitazione alternativa possono rimanere nell’ex alloggio di servizio, dietro il pagamento di un canone di locazione. Nessuna tolleranza per le occupazioni abusive, contro le quali si procederà al rilascio forzoso dell’alloggio, o nei casi di necessità del bene per fini istituzionali motivati. Crediamo nel valore della nostra proposta, una risposta fattiva che vuole risolvere una criticità che si trascina da anni. Roma si amministra con atti e dopo i pareri necessari, ci auguriamo che il testo venga discusso quanto prima dall'Aula Giulio Cesare".

Così le consigliere dell'Assemblea Capitolina Svetlana Celli, della Lista Civica #RomaTornaRoma e Valeria Baglio del Partito Democratico.⁠⁠⁠⁠

 

Videosorveglianza: Campidoglio, Roma Capitale ha partecipato a bando Regione Lazio con progetto Simu

Assessore Gatta: “Sicurezza in cima alle nostre priorità, Comune ha partecipato al bando regionale e informato i Municipi”

 

Roma, 19 settembre 2017 – Roma Capitale ha partecipato al bando regionale per la videosorveglianza con un progetto presentato dal Dipartimento Infrastrutture (Simu - Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana).  Lo rende noto il Campidoglio.

 

“Il Comune di Roma ha dato seguito tempestivo alla pubblicazione del bando regionale per la videosorveglianza, partecipando con un progetto presentato dal Dipartimento Infrastrutture. Lo stesso Dipartimento si è incaricato di informare i Municipi di Roma Capitale affinché – come è effettivamente avvenuto – presentassero i rispettivi progetti per la richiesta dei finanziamenti in oggetto”, dichiara l’Assessora alle Infrastrutture di Roma Capitale Margherita Gatta.

 

“Si specifica inoltre che l’importo complessivo del bando è pari a 1.093.994,67 euro, da ripartire fra tutti i Comuni del Lazio. I fondi destinati a Roma Capitale, Municipi inclusi, ammontano a 300.000 euro, prevedendo per ciascun singolo progetto uno stanziamento massimo di 50.000 euro.  A conti fatti, una cifra sicuramente modesta rispetto alle reali necessità di Roma Capitale e dei suoi Municipi, che il Campidoglio ha – in ogni caso – provveduto a richiedere. Come detto, la sicurezza è in cima alle nostre priorità”, aggiunge.

 

“Inoltre rendiamo noto alla disattenta consigliera comunale del Pd Michela Di Biase che nell’ultimo bilancio di Roma Capitale la sindaca Raggi ha fortemente voluto inserire un primo stanziamento di mezzo milione di euro per potenziare il sistema di videosorveglianza nella Capitale”, conclude. 

 

 

Comune. Pelonzi (PD): “Grillo, unica trappola è quella in cui avete fatto cadere i romani “

"Grillo nella sua comicità quando parla di Roma assume  toni patetici . Da mesi paracadutano sulla capitale, in una girandola di cambiamenti , decine di assessori e dirigenti da sistemare in settori nevralgici dell’amministrazione comunale e delle sue aziende, ma se nella capitale le cose non funzionano è colpa di dirigenti infedeli che preparano trappole.

 Insomma i ritardi sull’ordinanza per la disinfestazione dalla zanzara tigre sono trappole dirigenziali, la procedura di fallimento di Atac  anche, i rifiuti e le buche  che fanno da corollario alle strade di Roma pure, così come   le ville storiche i parchi e abbandonati  e nel degrado.

Caro Grillo ma che ti raccontano i tuoi seguaci capitolini?  Fai una cosa saggia: non li ascoltare e vai in  giro per Roma. Guarda con i tuoi occhi come hanno ridotto una città meravigliosa.

 Il M5S è al governo della città da quasi un anno e mezzo e continua solo a scaricare le colpe di ogni inefficienza sugli altri. Grillo, l’unica  trappola è quella in cui sono caduti i romani nell’aver creduto alla Raggi e ai tuoi cinque stelle, quando raccontavano che sarebbe cambiato tutto.

 Ce ne siamo accorti Roma è ormai irriconoscibile.”

Così in una nota il consigliere del PD capitolino Antongiulio Pelonzi

 

 

 

 

 

 

Sicurezza. Di Biase (PD): “Campidoglio perde fondi su videosorveglianza non ha partecipato a Bando regionale.”


“A quanto ci risulta il Campidoglio non ha partecipato al bando regionale sulla video-sorveglianza (2 MLN di euro) scaduto l’15 settembre u.s.. A differenza di Roma hanno invece partecipato 254 comuni del Lazio e 12 municipi della capitale. Oggi la Sindaca Raggi si affretta a chiedere più telecamere ma ha gravemente sottovaluto e trascurato la possibilità di potenziare la sicurezza cittadina attraverso i fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio. Sull'argomento presenteremo nelle prossime ore una interrogazione urgente .” Così in una nota la capogruppo del PD capitolino Michela Di Biase.