L'angolo della satira a cura di Francesco Iachino: Habemus papam, la nave che fa?

31 maggio 2018    19:33

Posted by Domenico Salvatore-

*****************************

Langolo della satira

Immagine correlata

 

LA NAVE CHE FA???????

 

di Francesco Iachino

 

E la fumata bianca venne e tutti esultammo "Habemus Papam!!!!" Ma questa volta non di aureola cagion di salvezza ornato e neppure dall'altra parte del mondo è venuto come Sua Santità ma semplicemente da quel di Vulturara Appale e accompagnato da un curriculum di somma sapienza.

                                                                              

Quindi giù a snocciolare nomi di templi del sapere:New York University, Università di Malta, la Sorbona,Internationales Kulturistitut, Università di Cambridge, Social Justice Group; peccato che una dopo l'altra hanno demolito punto per punto tutto, addirittura a Cambidge ci  andava solo per incotrare la ragazza.   

                                                                              

 E meno male che rimasero inascoltati inviti e incoraggiamenti a terremoti e vulcani nostrani del Salvini padano duro e puro per una grande opera di spianatura e cottura alla brace lavica, dell'italica terronia cioè dal Po in giù sennò cotanto Leader dove lo avrebbero trovato?                                                                                                                                                                                   

Leonida cadde da prode alle Termopili ma Di Maio sbaragliò i sette contendenti, perfetti sconosciuti, con oltre l'80% di preferenze nelle primarie Grilline , dovrà pur nascere in quel di Pomigliano un novello Omero per tramandare ai posteri la strepitosa vittoria anche perchè è lì che si cominciò a scrivere la storia anche se, volendo sottilizzare,con quel criterio su misura per il nostro eroe io avrei stracciato nello slalom anche l'Alberto Tomba dei tempi migliori:sarei partito cioè dall'ultima porta verso il traguardo mentre lui contemporaneamente sarebbe partito qualche kilometro più indetro a monte.

                                                                                   

"E pensare che eri piccola......piccola così" cantava Fred Buscaglione e, nella canzone  finì "a schifìo" io penso invece che Luigi da Pomigliano aveva un governo già pronto da febbraio, mancava solo qualche uscere e qualche porta borse, ma a quasi tre mesi dal voto   ancora "nenti quagghiau"                                                                             

Chissà che mi credevo io taroccatore ante litteram al tempo della scuola quando sul diario i tre diventavano otto visto che ora, per dirla con Ruggeri" Tutto scorre" così Corsetto non si fa mancare il suo bel tarocco di laurea, i l "Trota" si iscrive in Romania sognando di tornare in padania col mantello nero, il tocco sul cranio e la pergamena di laurea Balcanica; giovani prostitute divengono nipoti di Capi di Stato e  certe case si ristrutturano ad insaputa di chi ci abita.                                                                                     

Comunque diciamo che "La nave và" titolo di Felliniana memoria e frase celebre di un raggiante Bettino Craxi mentre bruciava il combustibile delle future generazioni prima della partenza per Hammamet; ma questa nave, stando alle ultime notizie temo che resti all'ancora.                               

Francesco Iachino 27 maggio 2018