Bova Marina (RC) - "Nessuno è perfetto". lo ribadisce nella sua ultima produzione letteraria Rocco Criseo

15.08.2017 - 20:00

Elio Cotronei release - 

Il programma della presentazione del libro

Rocco Criseo non è nuovo nel cimento letterario, ama scrivere, in poesia dialettale e in prosa. 

Osservatore attento del sociale, riesce a individuare tra le pieghe del quotidiano elementi esistenziali fondamentali che spesso carica di ironia.

Le sue opere sono quasi sempre espressione diretta del suo modo di concepire la vita, pertanto sono cariche implicitamente di connotazioni autobiografiche.

Il suo bisogno di comunicare lo porta alla ricerca di spunti che gli consentano di rapportarsi al mondo con il linguaggio verbale scritto, quasi controcorrente in un mondo che predilige l'immagine.

Rocco Criseo è consapevole della supremazia della parola come strumento potente ed efficace di comunicazione e ad essa affida il suo modello di vita sempre orientato alla ricerca di un mondo più giusto, di una verità da poter accettare.

Forse più o meno cosapevolmente sa che che le verità esistenziali non sono mai assolute, vanno sempre sottosposte a processo di falsificazione ed accettate fin tanto che non si rivelano inadeguate.

Per dirla con Popper,  le verità sono come gi imputati, vanno sempre processate

Scrive nella sua introduzione al libro il Professore Santo Sialabba: l'opera "Nessuna è perfetto" induce lettore a fare i conti con la quotidianità della vita da rileggere, rivedere con umiltà attraverso le esistenziali schegge impazzite che feriscono le nostre certezze, quelle, tante di cui andiamo orgogliosi e che difendiamo spesso senza averle discusse e validamente accertate.


 

 

Rocco Criiseo 

 Nato nel 1950 a Melito di Porto Salvo (Reggio Calabria) vive da sempre a Bova Marina dove ha frequentato le scuole elementari comunali e la scuola media presso l'Istituto Salesiano Don Bosco.  

Diplomato, interrompe gli studi universitari quando viene assunto dalle Ferrovie dello Stato presso le quali svolge servizio fino a febbraio 2008 con la qualifica di capostazione. 

Scrittore, poeta dialettale, cantastorie, fin da ragazzo coltiva la passione per il teatro amatoriale recitando in varie compagnie teatrali di Melito Porto Salvo e di Bova Marina. 

Cantautore dialettali in diversi gruppi folcloristici e presidente della Compagnia di ricerca di canti popolari e greco-calabri "Tela di Ragno" di Bova Marina. 

E'  autore di U baruni e u pecuraru commedia brillante dialettale in tre atti. Nel luglio 2008 ha pubblicato il romanzo Raccontando un po' viaggio nella memoria di un paesino dell'estremo sud (edizione Artemis srl, di reggio calabria). Nel luglio 2009 è uscita la silloge poetica dialettale "Terra Ingrata ... ma si la terra mia, con la prefazione del compianto prof. Pasquino Crupi  (edizioni Città del Sole di Reggio Calabria). 

Vincitore di numerosi premi letterari, ha avuto riconoscimenti in tutta la Calabria e in altre regioni italiane.

E'  presente con i suoi scritti in diverse antologie poetiche di narrativa.

E' stato spesso presente e premiato al Premio Internazionale di Poesia "Delia - Città di Bova Marina"  organizzato dall'UTE-TEL-B